Gambarogno turismo

La Riviera del Gambarogno è un mondo ricco, variegato, sempre autentico. Le Bolle di Magadino, un microuniverso intatto, propone una flora e una fauna di incredibile ricchezza. Una passeggiata tra boschi, canneti e lungo il lago, per scoprire ad ogni passo un mondo di sinestesie. Le novecento varietà di camelie e di magnolie del parco botanico del Gambarogno a Vairano invitano a riscoprire la ricchezza della natura. Duecento chilometri di sentieri, accuratamente ripuliti ogni anno da sassi, radici, dagli eccessi della vegetazione e perfettamente marcati, attraversano l'intera regione in tutte le direzioni. Ritrovare il ritmo a misura e a passo d'uomo per conciliare pensieri ed emozioni, per riposare la mente e arricchirla di stimoli spontanei e imprevedibili.

Nuoto, tuffi, canottaggio, canoa, vela, surf, sci nautico sub o equitazione oppure tennis e minigolf: la Riviera del Gambarogno offre innumerevoli possibilità anche a chi ama divertirsi e rilassarsi praticando lo sport. Nel suo prolungamento naturale verso nord-est, sfoggia la maestosità dei castelli di Bellinzona, ora patrimonio dell'UNESCO.

La ricchezza di questa splendida regione è autentica, perché essenziale. In ognuno dei suoi trasognati villaggi - Contone, Magadino, Vira, Piazzogna, San Nazzaro, Gerra, Sant'Abbondio, Caviano e Indemini - c'è un ristorante che offre specialità locali, all'ombra di un albero, sotto i raggi del sole, in riva al lago o sul Monte Tamaro. Fermarsi, sorseggiare un buon bicchiere di vino, ammirare il mondo: nella Riviera del Gambarogno la vita è semplice e davvero bella.

Il vostro browser è obsoleto! Per una visione ottimale del sito aggiorna il browser a una versione più recente.