Patriziati

Lo studio strategico sui Patriziati ticinesi, Visioni e prospettive per il Patriziato ticinese, pubblicato dal Cantone nel 2009, evidenza e rivaluta il ruolo di questi enti in quanto proprietari e gestori di buona parte del territorio ticinese.

Gli otto Patriziati del Gambarogno, Caviano, Contone, Gerra Gambarogno, Indemini, Magadino, Piazzogna, San Nazzaro e Vira Gambarogno, oltre che rappresentare un pezzo di storia e tradizione del Gambarogno, svolgono un importante ruolo di utilità pubblica a favore dell’intera comunità gambarognese. Essi si occupano dalla gestione del territorio, della cura del bosco; della gestione di alpi e pascoli dove negli ultimi anni sono stati fatti importanti investimenti nel rinnovamento delle strutture, della realizzazione e gestione di infrastrutture turistiche come il porto, del restauro di archivi storici, dalla creazione e mantenimento di pregiate zone di svago, della promozione di eventi culturali; dalla gestione di stabili, del ripristino di selve castanili, della partecipazione alla gestione dell’azienda forestale.

Dal 2005 è pure attivo il Gruppo di lavoro Patriziati del Gambarogno (GLP) che ha come obiettivo generale soprattutto l'attuazione degli interventi necessari atti a salvaguardare l’economia alpestre e recuperare il territorio degli alpeggi del Gambarogno. In questi anni il GLP si è anche occupato di altri temi sempre però inerenti alla gestione del territorio. Il lavoro comune del GLP dimostra la volontà dei Patriziati di lavorare assieme per un bene comune: il nostro territorio.

La collaborazione con il nuovo Comune di Gambarogno si è consolidata e anche tramite l’attuazione del nuovo fondo per la gestione del territorio previsto dalla legge organica patriziale, sono ora possibili progetti promossi congiuntamente da Patriziati e Comune.

Informazione sui Patriziati ticinesi: www.alleanzapatriziale.ch

Il vostro browser è obsoleto! Per una visione ottimale del sito aggiorna il browser a una versione più recente.