Caviano

Caviano, con le sottofrazioni di Scaiano, Dirinella e Ranzo è l’ultima frazione del Gambarogno prima del confine italiano.

Situato in zona collinare a ca. 300 m/slm, tipico villaggio rurale ora divenuto più che altro turistico per le abitazioni secondarie a scopo di vacanza, dove la popolazione estiva aumenta di 10 volte nei confronti dei residenti.

Degni di nota i caratteristici portici nei nuclei di Caviano e Scaiano che sovrastano le stradelle in acciottolato così da formare un unico tessuto delle varie costruzioni contigue.

Salendo per i sentieri in acciottolato si arriva ai Monti di Caviano, detti Centocampi, noti per una famosa leggenda con protagonista il diavolo e per i tetti in paglia ricavati dalla lavorazione della segale, ora praticamente scomparsi eccetto uno che è stato ristrutturato dall’Ente Turistico qualche anno fa a testimonianza del passato.

Salendo oltre si arriva all’Alpetto dove dalle vecchie cascine è stato ricavato un rifugio con possibilità di pernottamento, meta di diversi escursionisti e amanti della montagna.

Per chi ama la tranquillità, Caviano è sicuramente il posto ideale.

Il vostro browser è obsoleto! Per una visione ottimale del sito aggiorna il browser a una versione più recente.