Città dell'energia

Da alcuni anni si sente parlare spesso dai media di Città dell’energia, soprattutto quando un Comune ottiene il label che certifica ufficialmente che esso ha superato una sorta di esame nel campo dell’efficienza energetica e nell’impiego di energie rinnovabili sul proprio territorio.

Ma cos’è e cosa vuol dire Città dell’energia?

Città dell’energia è un’associazione che nasce sotto il “cappello” di SvizzeraEnergia, che è il programma dell’Ufficio federale dell’energia che sostiene Comuni e Città nel loro impegno verso l’efficienza energetica e l’impiego di energie rinnovabili. Si tratta della piattaforma cui fanno capo tutte le attività legate a questo settore. La piattaforma SvizzeraEnergia nasce dalla collaborazione tra la Confederazione, i Cantoni, i Comuni e numerosi attori del mondo economico, delle organizzazioni ambientaliste, dei consumatori e delle agenzie dell'economia privata e dell’impiego di energie rinnovabili.

Il Comune di Gambarogno, sensibile a questa importante tematica, ha aderito all’Associazione Città dell’energia il 1° febbraio 2013. L’Associazione comprende tutte le Città dell’energia e gli altri Comuni interessati all’attuazione di una politica energetica locale all’avanguardia, in linea con gli obiettivi federali (ca. 60 Comuni ticinesi sono membri, mentre 12 hanno ottenuto il label). Essere membri dell’Associazione Città dell’energia è un primo passo verso la certificazione, processo di miglioramento della propria efficienza energetica che permette ai Comuni, di ottenere il label o marchio “Città dell’energia”.

L’Associazione è proprietaria del label “Città dell’energia”, garantisce la qualità del sistema di certificazione ed è responsabile dell’assegnazione del marchio.

Vantaggi evidenti per il Comune

L’essere membri dell’Associazione porta evidenti vantaggi a Comuni e Città, tra questi ad esempio la possibilità di scambiare esperienze e buone pratiche, il sostegno concreto a livello finanziario e, attraverso la messa a disposizione di consulenze, informazioni e aiuti concreti all’attuazione.
Un esempio pratico: lo studio sull’illuminazione pubblica “Piano della luce”, deliberato dal Comune lo scorso anno, ha potuto beneficiare di un contributo cantonale proprio perché Gambarogno è Comune membro dell’Associazione Città dell’energia.

Lavori in corso!

A seguito dell’adesione, il Comune ha deciso di intraprendere il primo passo verso il label e nel mese di maggio del 2013 ha deliberato la fase A della certificazione, fase che prevedeva la raccolta dei dati e una prima valutazione della situazione attuale del Comune in riferimento ai 6 capitoli oggetto della valutazione: sviluppo e pianificazione territoriale, edifici e impianti comunali, approvvigionamento e smaltimento, mobilità, organizzazione interna, comunicazione e cooperazione.

Nel mese di settembre sono iniziate le riunioni che hanno coinvolto i consulenti Città dell’energia e i rappresentanti del Comune dei vari settori tecnici. A fine marzo 2014 i consulenti hanno presentato il rapporto della fase A che illustra i risultati della prima fase della certificazione con il marchio “Città dell’energia” del Comune di Gambarogno. In questa prima fase è stata effettuata una valutazione dell’attuale politica energetica del Comune, basata sulle informazioni raccolte durante la serie di incontri.

Alla fine della fase A il Comune di Gambarogno ha ottenuto un esito in linea con i risultati che normalmente ottengono i comuni in questa prima fase. Le proposte dei consulenti allegate al rapporto sono la traccia sulla quale il Comune sta ora lavorando per raggiungere l’obiettivo della fase B, cioè confermare, migliorare l’efficacia e l’efficienza in ambito energetico.

Il vostro browser è obsoleto! Per una visione ottimale del sito aggiorna il browser a una versione più recente.